venerdì 25 novembre 2016

Giornata Mondiale Contro La Violenza Sulle Donne

Il 25 Novembre è stato scelto nel 1999 come giornata internazionale per l'eliminazione della villania contro le donne dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite che ha ufficializzato una data che fu scelta da un gruppo di donne attiviste.
In occasione di tale giornata i ragazzi Luca Maniscalchi (Rappresentante della classe 5SB), Mara Colombo e Bosco Mattia (Rappresentanti di Istituto) hanno realizzato degli striscioni per sensibilizzare tutti gli studenti al rispetto della donna e al trattamento di quest'ultima al pari dell'uomo.
Ecco alcune foto di quanto realizzato:






mercoledì 9 novembre 2016

CORSA CAMPESTRE 2016

La gara campestre di quest'anno ha visto protagonisti 128 studenti del nostro istituto suddivisi in 3 categorie: allieve donne, allievi e juniores uomini.
Coordinati dagli insegnanti di scienze motorie i ragazzi si sono dati battaglia su un circuito disegnato tra le campagne tradatesi nei pressi  del centro sportivo di Via Europa.
La giornata mite e i colori caldi autunnali hanno fatto da cornice a una gradevole e apprezzata giornata di sport che i nostri ragazzi hanno onorato sino alla fine.   


Un reportage fotografico della giornata è disponibile a questo link:
https://drive.google.com/drive/folders/0B98vnkHoSSNaT1I0eUNxeU1jWGM?usp=sharing

venerdì 4 novembre 2016

Incontro con l’autore: Enzo Gianmaria Napolillo

Se la lettura di “Le tartarughe tornano sempre” aveva entusiasmato i nostri studenti, l’incontro con l’autore li ha coinvolti ancora di più.
Napolillo, con la narrazione dei suoi sogni realizzati, ha affascinato i ragazzi.
La ricerca tenace di realizzare il suo desiderio di scrivere anche per gli altri, la solitudine necessaria per concentrarsi nelle sue storie e nei suoi personaggi, l’incitamento ai ragazzi a perseguire sempre i propri obiettivi li ha raccontati senza enfasi “cattedratica” e con emozione.
La scoperta che la sua isola è stata identificata da tutti i lettori con Lampedusa lo ha piacevolmente sorpreso, perché ha allargato il tema dell’amore verso un senso di accoglienza più ampio.
Il colloquio con i nostri alunni è proseguito con le domande che gli hanno rivolto, molte delle quali hanno riguardato soprattutto la questione delle migrazioni, l’impegno dell’Italia ed i “muri” europei.
Napolillo ha risposto commentando alcuni fatti di cronaca recente e portando alcuni esempi di virtuosa accoglienza, ma soprattutto ponendo l’accento sul doveroso senso di uguaglianza che dovrebbe maturare in tutti noi. Una maturazione che può avvenire attraverso la conoscenza e la lettura che sono degli aiuti preziosi per vedere anche “oltre l’orizzonte”. (a.r.)







mercoledì 12 ottobre 2016

LA PARTIGIANA DELLA MEMORIA

L’incontro di giovedì 6 ottobre con Vera Vigevani Jarach i nostri studenti non lo dimenticheranno, di certo, tanto facilmente e non solo perché a 88 anni Vera riesce a trasmettere tanta passione di vivere, ma anche perché non capita certo tutti i giorni di “incontrare la storia”.
Vera Vigevani Jarach è una delle “madri di Plaza de Mayo” , che da 40 anni combatte perché quel che è avvenuto nell’Argentina della dittatura militare non venga dimenticato.
E Vera ha fatto percorrere ai nostri studenti gli avvenimenti più tragici del nostro Novecento, non dimenticando gli orrori di oggi: dal genocidio degli Armeni, alle persecuzioni nazi-fasciste, dall’olocausto degli Ebrei , ai desaparecidos Argentini, dalle migliaia di morti nel mare nostrum, alle terribili torture e uccisioni che ancora oggi avvengono in Siria e in altre parti del mondo e di cui poco siamo a conoscenza.
Dopo la “scomparsa” della figlia, Vera ha iniziato la sua ricerca di verità, che ha trasformato ben presto in una incessante testimonianza, ma soprattutto in ricerca di giustizia.  Ed è il valore della giustizia, oltre che il dovere della memoria, che Vera ha sottolineato più volte durante la suo incontro con nostri ragazzi, un valore e un dovere che sono forza di bene e di vita per la nostra “partigiana della memoria”, come lei stessa vuole che i ragazzi la ricordino.

martedì 20 settembre 2016

Premiati due ex-alunni del Geymonat

Il 14 settembre si è svolta la cerimonia di premiazione della V edizione del Tablet @ Talent, l’iniziativa di Elmec Informatica dedicata ai migliori neo-diplomati degli indirizzi di Informatica del territorio. 
Fra gli altri, William Capaldo e Riccardo Di Lella dell'ISIS Geymonat che hanno avuto le migliori valutazioni all'esame di Stato delle due classi di Telecomunicazioni. 
I premi consistevano in un tablet di ultima generazione e la possibilità di partecipare, senza dover affrontare nessun iter di selezione, all’Elmec College, percorso di formazione in ambito tecnico informatico organizzato dall'azienda. 
La cerimonia è stata anche l'occasione per proclamare i tre migliori progetti innovativi presentati dagli studenti e il progetto di William Capaldo si è aggiudicato il secondo posto premiato con S7, l'ultimo cellulare della Samsung. 
William ha vinto anche questo premio presentando un sistema automatico per ricaricare il cellulare.

http://www.laprovinciadivarese.it/stories/Economia/elmec-cerca-talenti-da-assumere-e-premia-31-studenti_1201729_11/#



mercoledì 8 giugno 2016

L’European Maker Week all’ISISS Geymonat di Tradate

Robot, stampanti 3D e microprocessori Arduino

In occasione dell’iniziativa internazionale European Maker Week, il 4 giugno l’Istituto ha organizzato un evento che ha coinvolto aziende, brillanti studenti, e un pubblico appassionato.


Sabato 4 giugno 2016 l’ISISS Geymonat di Tradate è stato protagonista di un evento organizzato nell’ambito dell’European Maker Week, un progetto europeo che riguarda l’innovazione in campo tecnologico. L’iniziativa è stata promossa dalla Commissione Europea, con il sostegno di Maker Faire Roma, e ha previsto più di cinquecento eventi organizzati in tutta Europa nell’arco della settimana dal 28 maggio al 5 di giugno.

L’Istituto Geymonat si è distinto per essere stato una delle scuole locali che ha deciso di aderire al progetto, portando tutta la passione e la competenza tecnica dei suoi studenti. Durante la giornata di sabato sono stati svolti tre workshop che hanno toccato i temi più innovativi e d’avanguardia nel settore dell’informatica e della robotica, ovvero lo sviluppo delle stampanti 3D e il nuovo microprocessore Arduino.

L’iniziativa ha visto coinvolte anche le aziende del settore, che hanno particolarmente apprezzato l’alto livello degli interventi, nonché lo spirito imprenditoriale, d’innovazione, e di ricerca sul campo. Il pubblico è rimasto particolarmente colpito dai progetti e dalle opere realizzate dagli studenti, che hanno dimostrato davvero una grande passione ed entusiasmo, non solo nel presentare i loro lavori, ma anche nel raccontare le varie modalità e le intuizioni creative che li hanno portati a progettare e a realizzare i loro prototipi. Un momento di incontro, dunque, durante il quale gli esperti del settore, i makers, e gli appassionati di ogni età e background, hanno potuto confrontarsi, condividendo le proprie conoscenze e scoperte.

“Un appuntamento – afferma il Dirigente Scolastico Adele Olgiati – che concorre a raggiungere gli obiettivi che il nostro Istituto da tempo persegue: la costruzione della conoscenza affiancata ad un saper fare che si semina tra i banchi di scuola, matura con le esperienze concrete, si affina attraverso il confronto con il mondo dell’impresa e dell’innovazione. Abbiamo dunque accolto con entusiasmo l’invito di UNIVA a partecipare a questo evento che apre il nostro istituto al territorio e lo proietta in una dimensione europea.”

Momento culminante della giornata è stato il torneo di gare di robot-calcio: a gestirla sono stati gli studenti vincitori delle olimpiadi di Robotica, che si erano disputate il 14 e il 15 maggio scorso presso l’EXPO elettronica a Busto Arsizio.
Questi brillanti alunni hanno fatto giocare i piccoli ospiti del pubblico proponendo loro una divertente ed entusiasmante partita di calcio fra robot, pilotati direttamente grazie ai cellulari.

Dopo la vittoria alle gare di Robotica, l’Istituto Geymonat si afferma nuovamente nel panorama dell’informatica e delle tecnologie d’avanguardia con un evento che ha raccolto parecchi consensi e ha riscontrato un grande successo.

L.V.

CAMPIONATI STUDENTESCHI: TENNIS DA TAVOLO - BASKET


Giovedì 19 maggio si sono svolti a Monguzzo, in provincia di Como, i campionati studenteschi di tennistavolo: ha partecipato anche il nostro Istituto, con una rappresentativa di allievi che ha dominato tutti gli incontri disputati, distinguendosi per bravura e diventando così i campioni regionali 2015/16 .
I tre atleti vincitori sono gli studenti DILENGITE SAMUELE di 1tc, FILIPPETTI MATTIA di 2td e CLERICI STEFANO di 2tc.
Mattia Filippetti, uno dei vincitori, racconta così l’esperienza della giornata: “Abbiamo sfidato nei 
vari gironi la squadra di Como, poi una squadra di Milano, e in finale nuovamente la squadra di 
Como. Abbiamo vinto tutte le partite, tranne in finale, dove ne abbiamo persa una: che però è stata 
poi recuperata, vincendo il doppio. Ci aspettavamo di trovare qualcun altro in semifinale e in finale, 
invece ci hanno sorpresi i risultati delle altre scuole”. 
Sempre Filippetti ha poi voluto raccontare perché ha deciso di intraprendere questa attività sportiva:
“Io ho iniziato cinque anni fa, più che altro per fare qualcosa di diverso dagli altri… poi ho continuato e sto continuando per il gruppo che si è formato, dove siamo molto uniti, e ci si sostiene
a vicenda. È per questo che gioco!”
Samuele Dilengite, suo compagno di squadra, descrive inoltre la bellezza di questo sport: “Ho iniziato a giocare a ping pong dopo aver visto un annuncio qualche anno fa. Di questo gioco mi piace tutto: in particolar modo la competitività, e le persone, che sono molto legate
Ancora tanti complimenti a questi studenti, che rendono onore al nostro Istituto.

Brillante prestazione degli studenti di 5EB Matteo Maruca, Stefano Bna, Luca Fornasa e Stefano Tosatto, che nel torneo interscolastico di basket 3contro3 hanno vinto tutti gli incontri dimostrando grande affiatamento e momenti di apprezzabile livello tecnico.